CardBoard Italia

Il Portale italiano sui Cardboard

QR Cardboard, l’azienda specializzata nella produzione di Cardboard certificati Google

Innovazione, tecnologia ed esperienza nella produzione di visori per la realtà virtuale. QR Cardboard è l’unica azienda italiana che propone visori di qualità certificati 100% made in Italy, privilegiando la lavorazione artigianale e l’utilizzo dei materiali migliori. Un’alternativa accessibile ai costosi visori tuttora in commercio che al tempo stesso assicura una grande affidabilità, supportata dal fatto che i QR Cardboard hanno ottenuto la certificazione “Works with Google Cardboard”, a garanzia del loro funzionamento con le App Cardboard, compatibili con i sistemi Apple e Android.
QR Cardboard rappresenta un ottimo strumento promozionale, grazie alla sua superficie completamente stampabile e personalizzabile, che lo rende uno strumento di merchandising efficace.
Due i modelli pensati e prodotti da QR Cardboard: V2 o BOX, entrambi certificati.
Il modello QRC-V2 è il nuovo modello originale Google Cardboard V2, realizzato con cartoncino rigido accoppiato. Non necessita di alcun assemblaggio, in quanto è già premontato e ha ottenuto la certificazione WWGC. Il V2 può essere personalizzato e diventare strumento di messaggi pubblicitari di forte impatto.

 
Modello di punta è il QRC-BOX, il visore progettato e prodotto all’interno del laboratorio QR Cardboard ed è ispirato al modello Google Cardboard V2, ma è al tempo stesso più pratico e curato nel design. Un progetto originale e completamente innovativo, pensato da QR Cardboard, l’unico in Italia ad aver ottenuto la certificazione “Works with Google Cardboard”. L’idea innovativa riguarda un semplice sistema di apertura pop-up che unito ad un packaging esclusivo e compatto, lo rende adatto alle spedizioni in tutto il mondo, per le sue dimensioni totali ridotte. QRC-BOX in virtù del suo speciale confezionamento rappresenta un’idea originale per chi necessita di uno strumento innovativo di marketing.


Il punto di forza di QR Cardboard è l’ampia capacità di personalizzazione. QR Cardboard può progettare, realizzare e personalizzare un nuovo Cardboard, diverso dagli standard, anche nella struttura, partendo dalle idee dei clienti.
Inoltre QR Cardboard ha stretto una partnership con Tourmake, la piattaforma innovativa che amplifica le potenzialità di Google Street View, pertanto è possibile utilizzare il QR Cardboard per percorrere tour virtuali interattivi e visualizzarne i contenuti multimediali.

Un po’ di link utili:
Prova i visori QR Cardboard con i video 360 di Youtube

Esplora Tourmake con QR Cardboard, clicca qui
Il sito di QR Cardboard
Lo  store di QR Cardboard su Amazon
La pagina Facebook di QR Cardboard

Read more
“Goofo, cardboard reinvented”

Estate 2014: google presenta per la prima volta sul mercato “google cardboard”  il proprio visore per la realtà virtuale.

Esso viene accolto con “stupore” dalla stampa, avendo cambiato le regole del gioco grazie alla leva del prezzo (fino a 30/40 volte inferiore rispetto a quelli stimati dai progetti di altre case) ma allo stesso tempo in grado di generare comunque l’effetto “WOW” a chiunque lo utilizzi per la prima volta.

Da li in avanti il cartoncino “magico” è stato declinato da molte aziende, in svariati modelli, cambiando principalmente i materiali utilizzati ma mantenendo in via di massima lo stesso prezzo.

Oggi siamo qui per parlarvi di quello che secondo noi, al momento, risulta essere il visore a uso commerciale più azzeccato sul mercato:

“Goofo, cardboard reinvented”

Abusando di una metafora  la versione “sushi” all’italiana della cardboard di matrice google.

Se non capite inizialmente il perché di questo termine non vi preoccupate, il motivo vi sarà chiaro a fine di questa recensione.

Facebook-SaraGoofo

Vi chiederete perché consideriamo questa, come la migliore cardboard in commercio?

La risposta si rintraccia già nel nome “reinvented“.

In quanto questo cartoncino, di produzione italiana é la semplificazione di un prodotto già estremamente fruibile ma con un tallone d’achille: Il montaggio.

Eh sì, perché questo modello essendo già premontato, elimina tale difficoltà e basteranno di conseguenza 2 semplici passaggi estremamente intuitivi per renderlo operativo eliminando così quella noiosa e complicata procedura.

Quale la conseguenza diretta di tutto ciò?

Schermata 2015-12-01 alle 13.49.47Quella di poterlo utilizzare come un prodotto usa e getta a una fiera o qualsiasi altro evento da distribuire ai possibili clienti creando perché no anche una applicazione dedicata.

Di certo, noi ne siamo sicuri, in questo modo lascerete il segno, spiccando tra la massa, spendendo tuttavia una cifra decisamente contenuta.

Da segnalare inoltre, nel caso in cui si voglia propendere per un investimento un po’ più impegnativo, si ha la possibilità di una totale customizzazione in base alle proprie esigenze.

Riguardo al prodotto per quanto sembri essere fragile, siamo comunque rimasti favorevolmente colpiti dalla sua solidità costruttiva (non nascondendo tuttavia il fatto che in effetti sia in qualche modo un po più fragile rispetto all’originale).

Allo stesso tempo il dispositivo risulta molto ergonomico e comodo da indossare in qualsiasi posizione assunta.

Lo spazio adibito al supporto dello smartphone è in grado di contenere un dispositivo grande fino a circa 5 pollici e la linguetta per bloccarlo riesce a tenerlo molto stabile.

Altra particolarità rispetto a tutti gli altri modelli in commercio, che ci ha lasciato un buon sapore in bocca,  è la presenza di 2 piccoli fori nella parte inferiore che danno la possibilità agli utilizzatori di poter interagire con il touch del proprio dispositivo per semplici operazioni di pressione.

Questo ultimo aspetto sembra una banalità ma in realtà essa risulta una caratteristica alquanto apprezzabile potendo così poter interagire con una applicazione.

Per quanto riguarda invece l’esperienza visiva, dopo un veloce confronto con la versione originale non abbiamo trovato particolari differenze e possiamo tranquillamente considerarle equiparabili.FullSizeRender

Ed eccoci arrivati alle conclusioni.

Apprestandoci a tirare le fila, riprendendo la metafora tirata in ballo all’inizio dell’articolo possiamo considerare tale prodotto come la versione “sushi” di un filetto di salmone; una materia prima  dalle enormi possibilità, perfetta per un occasione speciale, per stupire senza tradire le attese con unico limite: la difficile cottura (nel nostro caso il montaggio), soprattutto in circostanze non ottimali.

Questo prodotto appunto bypassa tale problematica, proponendo alla clientela qualcosa di cool, easy senza perdere in qualità.

Concludiamo consigliando tale prodotto, al pari del modello originale a chiunque voglia affacciarsi, anche solo per pura curiosità a questo tipo di esperienza anche in ragion del fatto che comunque i prezzi rimangono ancorati sull’ordine della decina di euro.

In particolare, ed è qui il suo punto di forza, a qualsiasi imprenditore lungimirante, con ambizioni di stupire e differenziarsi dalla massa, il quale potrebbe utilizzarli come gadget usa e getta per una qualsiasi presentazione di un anteprima di un concept o la panoramica di un particolare luogo.

+

  1. montaggio pressoché inesistente
  2. solidità…
  3. interazione
  4. ergonomicità

  1. poche app dedicate
  2. …ma comunque di cartone si tratta.

voto finale: 8,5/10

Read more
Unofficial Cardboard

Dal kit completo alle singole parti

Visita il sito Unofficial Cardboard

Read more
Knoks Labs

Dal classico Cardboard di cartone alla versione in alluminio.

Divertenti, Originali e personalizzabili.

Visita il sito dei Knoks Labs

Read more
I am CardBoard

Arriva già montato a casa vostra.

Dotato di fascia elastica per il sostegno, di sensore NFC per attivare la Google CardBoard app nel momento in cui s’infila in dispositivo nel visore non fa filtrare la luce tra le lenti e lo schermo, permettendo così una migliore.

Scopri I am CardBoard

Read more
Dodo Case

Dodo Case Hot

Recensioni Dispositivi 7 gennaio 2015 0

Efficace nella sua semplicità.

Visita il sito del Dodo Case

Read more